Nel maggio del 1968 le fondamenta del capitalismo tremavano nel cuore dell'Europa, aprendo un processo rivoluzionario di portata internazionale. Come ha scritto Alan Woods, nell'articolo "La rivoluzione francese del maggio 1968": "Non abbiamo tempo da sprecare per quei piccoli borghesi ex-rivoluzionari che parlano del 1968 in termini nostalgici e sentimentali come se fosse un episodio storico antico senza implicazioni concrete per il mondo in cui viviamo oggi. Prima o poi gli eventi del 1968 ricompariranno su una scala ancora più vasta. (...) Facciamo ogni sforzo per preparare l’avanguardia perché quando ci sarà la prossima occasione rivoluzionaria sia quella buona." Proprio per questo, esattamente a cinquant'anni da quella straordinaria occasione rivoluzionaria, vi invitiamo a discuterne nel seminario che terremo sabato 12 maggio presso l'Università statale di Milano. 

A seguire discuteremo del fenomeno del populismo in una prospettiva storica e da un punto di vista marxista.

 

Sabato 12 maggio

Università degli Studi di Milano, via Festa del perdono 7

aula 211

 

ore 10.00 La rivoluzione francese del maggio '68

ore 15.00 Populismo, dalle origini latinoamericane ai giorni nostri