di Franco Bavila • Nanni Loy (1925-1995) è stato un importante regista cinematografico con all’attivo una ventina di film girati tra gli anni ’50 e gli anni ’90. Molta della cinematografia di Loy può essere catalogata nel filone di cosiddetta “denuncia sociale” e questo vale soprattutto per i suoi film degli anni ’70, che rispecchiano visibilmente il clima politico esplosivo dell’epoca. Il vero capolavoro di Nanni Loy risale però ad un decennio prima ed è Le quattro giornate di Napoli del 1962, un autentico tributo alla straordinaria insurrezione popolare che, tra il 27 e il 30 settembre del 1943, portò alla cacciata delle truppe di occupazione tedesche da Napoli prima dell’arrivo degli Alleati, il primo esempio di un’insurrezione antifascista vittoriosa in una grande città europea.

Leggi tutto: L’insurrezione al cinema. Le quattro giornate di Napoli

di Alan Woods • Pubblichiamo il testo integrale dell'articolo di Alan Woods sul marxismo e l'arte, scritto nel 2000 come introduzione agli scritti di Trotskij sull'arte: un contributo fondamentale per comprendere da un punto di vista materialista e dialettico il rapporto tra l'arte e la società nella storia.

Leggi tutto: Il marxismo e l’arte - Introduzione agli scritti di Trotskij sull’arte

di Alan Woods (Tendenza marxista internazionale, www.marxist.com) • Ci sono periodi della storia umana che rappresentano punti di svolta fondamentali. Tali periodi sono caratterizzati da grandi trasformazioni sociali, politiche e culturali. Idee, abitudini e tradizioni che sono state accettate in modo indiscusso per secoli o addirittura millenni vengono improvvisamente messe in discussione. La società stessa si trova in uno stato di fermento che colpisce anche le menti degli uomini e delle donne. Un tale periodo di sconvolgimenti sociali si riflette necessariamente in profondi cambiamenti nella religione, nella filosofia e nell’arte.

Leggi tutto: Leonardo da Vinci artista, intellettuale e rivoluzionario

di Alan Woods (Tendenza marxista internazionale) • Ricorre quest’anno il quarantesimo dalla morte di Dimitri Shostakovich, uno dei massimi compositori del ventesimo secolo, un gigante che ha dato voce alle sofferenze e ai trionfi del popolo sovietico in uno dei periodi più turbolenti e rivoluzionari della storia. 

Leggi tutto: Shostakovich, la coscienza musicale della Rivoluzione russa

di Lev Trotskij e André Breton • Tra l’aprile e l’agosto del 1938 il poeta surrealista francese André Breton trascorse un soggiorno in Messico dove dimorava il rivoluzionario russo Lev Trotskij nell’ultima tappa del suo esilio prima di essere assassinato da un sicario di Stalin. Durante questo periodo i due ebbero un’intensa frequentazione fatta di lunghe discussioni sul rapporto tra arte e rivoluzione. Frutto di questa collaborazione fu l’idea di lanciare una Federazione internazionale dell’arte rivoluzionaria indipendente (Fiari), coronata dalla stesura del Manifesto che qui pubblichiamo.

Leggi tutto: Per un’arte rivoluzionaria indipendente

In difesa dell'Ottobre

 

Nuovo libro - "STALIN" di Lev Trotskij

i nostri libri

La nuova epoca

Teoria e prassi

arte e rivoluzione

Chi siamo

 

 

 

Ecco il nuovo sito marxismo.net! Accanto a rivoluzione.red, legato al quindicinale Rivoluzione, Sinistra Classe Rivoluzione si è dotata di un secondo sito, rinnovando il vecchio dominio marxismo.net. Il nuovo marxismo.net, oltre ad accogliere i testi della rivista Falcemartello, approfondirà questioni di teoria marxista, metterà a disposizione testi classici ma offrirà anche un'analisi dei principali avvenimenti della nostra epoca sulla base delle armi teoriche del marxismo.

il vecchio sito di FalceMartello

Contatti

mail: redazione@marxismo.net

Iscriviti alla Newsletter

Showcases

Header Color

:

Content Color

: