Breadcrumbs

Ordine del giorno sul Venezuela

 

La conferenza d’organizzazione della Federazione di Milano accoglie con grande interesse e soddisfazione gli ultimi avvenimenti in Venezuela.

La netta vittoria di Hugo Chavez nelle elezioni presidenziali dello scorso 3 dicembre è un ulteriore conferma del grande appoggio da parte delle masse venezuelane al progetto del “socialismo del XXI secolo” lanciato da Hugo Chavez nel Forum sociale Mondiale di Porto Alegre nel 2005.

Ancora più significativi sono i provvedimenti annunciati dal Presidente del Venezuela nelle scorse settimane.

“Nazionalizzare tutto ciò che è stato privatizzato” Questa è la soluzione proposta da Hugo Chavez nel suo giuramento presidenziale. Fra le altre, si parla di far ritornare nelle mani dello stato la principale compagnia di Telecomunicazioni, Cantv, e la principale compagnia elettrica.

Nell’orgia di neoliberismo imperante negli ultimi vent’anni in tutto il mondo, dal Venezuela arriva finalmente un po’ di aria fresca e un esempio da seguire. Al centro del dibattito ritorna la questione della proprietà dei mezzi di produzione e del modello di società da perseguire.

“Stiamo andando verso il socialismo e niente e nessuno ce lo potrà impedire.” Da decenni un capo di stato non parlava in questa maniera. La fine del sistema capitalista in Venezuela è oggi una possibilità molto concreta ed una speranza e un incoraggiamento per i comunisti nel resto del mondo.

I cambiamenti proposti da Chavez non sono calati dall’alto, ma sono il riflesso di una massiccia mobilitazione popolare che ha caratterizzato la vita politica del Venezuela negli ultimi anni.

Dal fallito colpo di stato organizzato da Washington nel 2002, alla serrata padronale del 2002-2003, dal referendum revocatorio alla vittoria alle ultime elezioni: tutti questi successi della rivoluzione bolivariana non sarebbero stati possibili senza l’intervento attivo dei giovani e dei lavoratori venezuelani.

La rivoluzione venezuelana oggi vede un vero e proprio salto di qualità nel suo sviluppo. In prima linea ci sono i lavoratori e le loro organizzazioni attraverso la discussione sul controllo e la gestione operaia delle aziende in crisi o nazionalizzate.

Tutto ciò all’interno di un processo rivoluzionario più ampio che coinvolge tutto il continente latinoamericano dove la destra e l’imperialismo americano sono in ritirata quasi dappertutto.

La Conferenza d’organizzazione della Federazione di Milano si impegna a sviluppare iniziative di solidarietà con la rivoluzione bolivariana, facendo sì che diventi uno degli assi centrali dell’attività della commissione esteri della federazione.

 

Milano, 4 febbraio 2007


Alessandro Giardiello,
Sonia Previato,
Sergio Schneider,
PaoloGrassi,
Laura Bassanetti,
Angelo Raimondi
Roberto Sarti, 

Approvato a maggioranza 

 

 

Joomla SEF URLs by Artio

Prossimi eventi


05/11/2014 17:00 - 20:00
Evento facebook


Napoli - Palazzo Giusso
06/11/2014 16:30 - 20:00
Evento facebook

Il nostro giornale

 

fm266